La nostra storia di 100 anni

Biciclette elettriche e MTB elettriche KTM, Mondraker e Atala

E bike Bergamo: chi siamo e la nostra storia di 100 anni

sede di motocolleoni e bike
Una sede storica

Oggi E bike Bergamo è in questa storica struttura nota a tutti gli abitanti di Brembate e della valle Imagna che vi passano davanti tutti i giorni.

Come siamo arrivati a occuparci di biciclette elettriche dopo aver per anni lavorato su motorini e moto.

La bicicletta è sempre stata la nostra passione e le moto il nostro lavoro.

Ora con le bici elettriche possiamo lavorare con la nostra passione.

Cento anni di passione per le due ruote

La nostra è una storia di passione per le due ruote, motorizzate, non motorizzate che ha avuto il culmine con le bici elettriche. Un culiime raggiunto dopo 100 anni di due ruote.

KTM in arrivo

Mi emoziona sapere che sono arrivato qui non per mia iniziativa ma per una lunga storia che ha avuto come protagonisti il mio bisnonno prima, il mio nonno, mio padre ed infine io.

show room motocolleoni ebike

Mi emoziona e commuove molto anche la vita che ha sostenuto questa avventura e non posso non ricordare mio nonno per come mi accompagnava e per l’esempio di vita che mi ha dato pur nella sua spericolatezza.

Il fondatore: bisnonno Attilio

Tutto inizia con il mio bisnonno Attilio nel 1926 quando dopo un periodo di apprendistato presso un ciclista di Dalmine crea il negozio di ciclista poco distante dalla sede attuale.

Oggi siamo tutti su Facebook a pubblicare foto della nostra vita, ma all’epoca trovare qualcuno che facesse una foto non era semplice.

il nonno Gianmario e sua mamma davanti al negozio di ciclista.
il mio nonno Gianmario dodicenne davanti al negozio con sua madre, la mia bisnonna.


E’ l’unica foto che esiste del negozio di moto e bici, e le persone sono il mio nonno Gianmario dodicenne e la mia bisnonna, sua madre, Teresina.

il capostipite Attilio nel 1950
bisnonno Attilio primi anni 50

Bisnonno Attilio era conosciuto da tutti in Valle Imagna e sapevano quando passava in valle per come era spericolato e sopratutto per il rumore assordante della sua motocicletta.

La sua spericolatezza, sempre solitaria, gli causò gravi incidenti e una volta fu ritrovato in fondo a un burrone per puro caso.

In azienda è in bella mostra un attestato di partecipazione ad una gara di moto nel 1926.

diploma di gara di regolarità disputata nel 1926 da Colleoni Attilio
classificato 5° in una gara di regolarità nel 1926

Credo che all’epoca la vita del mio bisnonno provocasse nella gente di allora, ammirazione e stupore e anche un pò di scandalo..

Insegna Vespa in Showroom
La nostra vecchia insegna gelosamente conservata in esposizione

Il nonno Gianmario

nonno gianmario

Bevendo e mangiando bici e moto tutti i giorni il mio nonno Attilio ha presto imparato dal suo papà tutti gli aspetti tecnici ed ha preso pure lui il virus della velocità sulle due ruote.

nonno gianmario in motocicletta

Pure lui appassionato della velocità, prese il brevetto per poter correre

Quando arrivò a casa con il brevetto per poter correre sua madre semplicemente lo stracciò.



Non ce la poteva fare a rivivere con il figlio tutte le ansie vissute con il marito.

Nelle corse però ci rimase comunque come meccanico molto apprezzato.

nonno giammario all'opera nel reparto corse
Giammario meccanico
fa assistenza a zio Renzo

Il nonno Giammario e il suo papà si erano specializzati nell’assemblaggio delle ruote per bici e eseguivano questo lavoro anche per altre aziende.

costruzione dei cerchi per bicicletta
cerchi in costruzione

La passione per la scuola……

La passione per la scuola non ci ha mai contraddistinto, anzi……

C’è un episodio che la racconta molto lunga su questo aspetto che è arrivato attraverso il DNA fino a me, Luca.

Mio padre Renato una volta è stato sospeso dalla scuola. Il nonno Gianmario, suo padre, lo faceva lavorare in officina per nasconderlo alla madre. Così, anche con questa complicità, il bambino Renato ha capito da subito dove stava meglio.

Renato, il mio papà

il papà Renato
the BOSS

Anche su di lui il DNA ha funzionato semplicemente come un copia/incolla nei programmi da dei PC.

In mio padre si concentra tutto il DNA delle due ruote. Ama le moto, le bici muscolari, le bicielettriche: tutto purchè siano a due ruote.



Ed in un mondo dove tutti si dividono per sostenere che ciò che scelgono è il meglio, lui sceglie tutto e gode al massimo utilizzando qualsasi tipo di due ruote.

REnato a 15 anni in moto
Renato in sella a AIM cilindrata “75” nel 1978 a 15 anni

A quindici anni mio padre già si divertiva allenandosi per le gare.

renato al campionato italiano del 1981
vice campione italiano-1981-CLASSE-80-CC-CADETTI

Allenandosi con cura e dedizione alla moto mio padre ha raggiunto il secondo posto nel campionato italiano, categoria cadetti 80 cc-

Prova unica del campionato italiano di motocross
campionato italiano prova unica 1981


Eccolo qui a colori nella stessa gara del campionato italiano a prova unica.

Renato nel campionato mondiale di formula uno
mondiale classe 250

Dalla motocross al campionato del mondo il passo è stato breve e mio padre vi ha gareggiato per un anno mentre nel campionato europeo ha gareggiato per tre anni.

Renato a Vallelunga
Vallelunga 16-10-1987

-Arrivare qui significa piazzarsi bene prima nel campionato -taliano, poi in quello europeo che dava l’accesso, se conquistato, al campionato mondiale.

i fratelli Colleoni
Renato con il fratello davanti al negozio

Con la moto nella foto Renato ha disputato il campionato italiano dell’87.

Come era conosciuto il nonno in Valle Imagna, i due fratelli erano conosciuti in Roncola: tutti i giorni, durante la pausa pranzo, facevano una sgasata in Roncola, a prendere il caffè, e così avvertivano tutti che stavano arrivando.



Poi hanno smesso essendo stati avvertiti che i carabinieri cominciavano ad interessarsi a loro e non perchè fossero ammiratori.

Papà Renato ha gareggiato anche in MTB per diversi anni raggiungendo risultati lusinghieri e continuando fino ad oggi con le muscolari.

Renato in gara in mountain bike
6 edizione marathon bike della Brianza 7 settembre 1997

Campione regionale master 5 a Nembro 2018 MTB (muscolare)
padre e figlio al bile park di piazzatorre
Insieme con le nostre Ebike al bike park di Piazzatorre

Fin da piccolo ho condiviso tutte le passioni di mio papà e anche oggi oltre al lavoro condivido con lui anche il divertimento con le nostre ebike su per le montagne.

Io, Luca

Anche per me è cominciata così

Luca a 8 anni già con le chiavi in mano
8 anni e che gli altri vadano pure a studiare e a giocare.

Tra la foto e quella sotto passano 24 anni: nulla è sostanzialmente cambiato se non le responsabilità che non hanno però affievolito la passione per le due ruote.

Luca grande sempre nello stesso posto di sopra
Oggi

E così che sono arrivato anche io. Ho fatto lo stesso percorso di mio papà, di mio nonno e del mio bisnonno amando le due ruote motorizzate o meno.

Moto

Luca che si prepara a correre

Due anni fa in prova a Franciacorta.

campionato Honda a Vallelunga

Ho gareggiato nel trofeo Honda nel 2011. In questa foto sono con mia sorella, ragazza ombrellino, mi padre e un amico a Vallelunga sulla griglia di partenza.

In lotta durante la gara di Vallelunga.

si dorme nel furgone
Qualche scomodità

Questo succede quando si gareggia senza avere i soldi per andare in albergo.



Mtb

Gareggiare in MTB mi ha impegnato invece negli ultimi anni e ho potuto avere le mie belle soddisfazioni .

Luca in gara in mountain bike

In corsa nella Legend Cup 2014

luca sul podio

Primo amatore e terzo assoluto alla Legend cup del 2014.

Non ho ottenuto a livello agonistico tutto i risultati di mio papà: il suo DNA ha qualche punto in più a favore.

Ci basta che ci siano due ruote

E la scuola?

Anche a questo livello il DNA ha picchiato duro e non è stato smentito. Pure io non ho mai avuto passione a studiare nel modo che si intende abitualmente.

Ma ho una grande passione a studiare l’evoluzione delle bici elettriche e su questo livello mi impegno molto.

Luca sull'isola d'Elba
In sella alla mia Kapoho KTM

L’evoluzione è talmente rapida che le aziende costruttrici sono obbligate ad offrire continuamente corsi di aggiornamento sui vari componenti delle biciclette elettriche.

Li frequento molto volentieri e mi sono estremamente interessanti.

corso sull componentistica Sram e Rocshox
Attestato di partecipazione al corso per ammortizzatori, reggisella telescopici e sistemi wireless. (ingrandisci)

Ho frequentato i seguenti corsi:

  • Corso per manutenzione sospensioni Suntour.
  • Corso per manutenzione sospensioni Rock Shox.
  • Diversi corsi Bosch su motori, batterie e display per l’aggiornamento continuo.


L’evoluzione a cui assistiamo nelle biciclette elettriche è entusiasmante e desidero fortemente mantenermi al passo.

sospensione smontata
sospensione posteriore smontata

Ultimamente, per esempio, ho partecipato ad un corso di un’azienda per imparare a smontare le forcelle e ammortizzatori in modo di poter fare l‘adeguata manutenzione che richiedono.

Eseguo questo lavoro anche su biciclette di altri marchi che non commercializziamo.

bici haibike
Haibike

Essendo un componente fondamentale e molto stressato, le forcelle e gli ammortizzatori sono gli elementi più bistrattati e verso cui i rider in emtb rivolgono le loro attenzioni per far sì che le prestazioni si mantengano costanti.

La costanza delle prestazioni è in pratica la confidenza con la E mtb e quando cambia il fastidio che si prova è frustrante.

Luca al lavoro su una forcella
forcella smontata

Fare manutenzione è la tradizione di famiglia e mettere le mani nelle diverse componenti della bicicletta è una passione che parte da molto lontano e che permane.

E’ questo il mio atteggiamento che è conseguenza del desiderio di interessarmi sempre di più alle e bike e quindi di svilupparlo sempre più e meglio.

Mirko

Mirko al lavoro
Mirko all’opera

Mirko è arrivato come stagista 10 anni fa dal Centro Formazione Professionale (CFP) ed è ancora qui con noi. Per quanto riguarda la scuola ha il nostro stesso DNA: lo strettissimo necessario.

A lui affidiamo con tranquillità tutti i lavori necessari, sicuri che li porterà a compimento con professionalità nel miglior modo possibile. Questo è quello che ci ha fatto vedere in questi anni.



I nostri marchi

KTM

mondraker

Atala/WHISTLE

Ataka
Wistle

Mondraker

mondraker
Luca in manutenzione su ktm
Luca